28 Aprile 2021

“ CONTRO OGNI PREVISIONE, È TOCCATO ANCHE AL MAFALDA! ”.

In data 26 aprile, ATS ha comunicato la quarantena preventiva per tutte le nostre sezioni. Nonostante la più scrupolosa osservanza di protocolli e normative per il contenimento della pandemia, purtroppo ci è stata segnalata una positività.
Dopo l’attenta valutazione di ATS su questa casistica, tuttavia, si è deciso di chiudere l’Istituto in via esclusivamente cautelativa.
Non stiamo parlando di un focolaio, ma l’allarme è scattato per la positività di un singolo dipendente con mansioni circoscritte e limiate, che era già assente dal luogo di lavoro per malattia.
Non vi è al momento alcun problema di salute pubblica, nessun caso sintomatico registrato tra gli utenti della scuola.
Ecco il perché di un fermo di soli 3 giorni per i piccoli fruitori dei nostri servizi.
Confidiamo nell’operato di ATS che ha sempre garantito la piena collaborazione e la massima scrupolosità nella gestione delle misure preventive di isolamento.
Comprendiamo il forte disagio che la chiusura forzata della Scuola ha arrecato alle famiglie visto lo scarso preavviso, ma riteniamo che, anche grazie all’osservanza delle disposizioni anti-Covid finora messa in atto da tutto il personale della Fondazione, l’emergenza sia stata circoscritta ad un tempo così limitato.
Sarà nostra cura impegnarci al massimo per garantire sempre la sicurezza e la tutela dei nostri piccoli utenti, delle loro famiglie e di tutti i nostri dipendenti.
Auguriamo la pronta guarigione al nostro collaboratore, ci stringiamo virtualmente a tutte le famiglie che devono gestire questi imprevisti che purtroppo stanno diventando la nuova “normalità”, attendiamo con ansia di risentire le risate e le chiacchiere dei nostri bambini nelle sezioni del Mafalda.
Il presidente
Eros Bellandi